Villa V6

Le Ville V6 sono soluzioni ideali per 4-6 persone. Sono composte da soggiorno con angolo cottura/cucina, camera da letto matrimoniale e camera a due letti, doppi servizi con doccia. Il soggiorno è dotato di comodo divano letto, per ulteriori due posti letto. Completamente accessoriate con barbecue, tavolo esterno con sedie e due lounge chairs all’esterno. Internamente si ha a disposizione il condizionamento a caldo e a freddo, il forno, microonde, lavatrice, ferro da stiro, asciugacapelli, cassaforte e tutto l’occorrente per potersi godere al meglio la vacanza. Per ogni ospite ci saranno asciugamani e biancheria da letto. I nomi delle nostre Ville si rifanno alle isole della splendida Sardegna. Curiosi di sapere come si chiamano le 15 Ville  con due camere da letto? Eccovi accontentati:

Villa Barrettini, da una delle minori isole dell’arcipelago di La Maddalena caratterizzata alla vista come un piccolo monte di roccia granitica circondato e invaso dalla prorompente macchia mediterranea. Un’isola verde, di aromi e colori, di profumi e atmosfere, dove il blu del mare si scontra con le chiare scogliere in granito. Lungo la costa di quest’isola troviamo due piccole cale: la Cala d’Acqua con un arenile di sabbia e grani grossi e la Cala Zirri di ciottoli e massi. La Villa  presenta una cucina separata dalla living room, due camere da letto e due bagni ed uno splendido giardino con prato all’inglese che nell’erigersi delle mura in granito con le piante di mirto e lentiscolo tutt’intorno sembra ricreare proprio l’atmosfera della piccola isola dell’arcipelago.

Villa Santo Stefano,  nome dalla quarta dell’arcipelago per estensione con i suoi 3 chilometri quadrati. Si tratta di un’isola leggermente collinosa che ha il suo punto più alto nel Monte Zucchero. Dopo la dismissione della base della Marina Militare americana una parte dell’isola è in attesa di un progetto di valorizzazione. Il resto di Santo Stefano, frequentata solo dai turisti ospiti delle strutture ricettive, fa pensare per la sua integrità a come dovesse essere l’arcipelago maddalenino prima della sua “scoperta turistica”. Nell’isola di Santo Stefano si trovano numerose erosioni a tafoni nelle quali l’uomo ha trovato riparo sin dall’epoca neolitica e, tra le tante, la cava di granito di Villamarina, in uso fino alla seconda guerra mondiale. Al suo interno si trovano ancora blocchi di pietra semilavorati, tra cui un colossale busto di Costanzo Ciano, padre di Galeazzo, gerarca fascista, vero monumento alla transitorietà e caducità del potere. Tra le poche costruzioni dell’isola di Santo Stefano va ricordato il Forte San Giorgio (1773), conosciuto anche come Forte di Napoleone, perché da questo edificio il generale corso, bersagliò il centro abitato di La Maddalena nell’attacco all’arcipelago il 23 febbraio 1793. Anche questa villa presenta la cucina separata dalla living room, due camere da letto e due bagni ed uno splendido giardino con prato all’inglese impreziosito da un albero di ulivo.

Villa La Presa, isola dell’arcipelago separata da Santa Maria da una sottilissima lingua di mare denominata “Passo strangolato”. Raggiunge l’altezza massima con il Monte Presa (49 m s.l.m.). E’ la terza e ultima villa con la cucina separata dalla living room, due camere da letto, due bagni ed uno splendido giardino con prato all’inglese in cui volgendo lo sguardo a sinistra ci si illumina con la vista della roccia dell’Orso alta sul mare.

Villa Piana,  il nome dalla piccola isola dopo la Punta di Sperono collegata alla Corsica da una lingua di sabbia che non permette il passaggio delle imbarcazioni ma regala meravigliosi colori. E proprio come questa isola la Villa Piana è legata al viale principale de Le Saline con una lingua di rocce e scale che danno all’alloggio una privacy esclusiva. Living room con cucina integrata, due camere da letto, due bagni, uno splendido giardino con prato all’inglese e un sottoscala in cui custodire la propria bicicletta o tavola da surf.

Villa Carpa, dal nome della graziosa isoletta nel bel mezzo del tratto di mare chiamato Porto della Madonna,  a metà strada tra l’isola di Budelli, di fronte alla spiaggia del Cavaliere, e l’isola di Santa Maria. Completamente granitica raggiunge i 3 metri sopra il livello del mare. La villa presenta un enorme giardino con prato all’inglese, living room con cucina integrata, due camere da letto, due bagni, una terrazza su giardino e un sottoscala in cui custodire la propria bicicletta o tavola da surf.

Villa Paduleddi, isoletta che forma con Stramanari  lo stretto passaggio del Topo, tutte rocce granitiche emergenti dall’acqua come piccole sculture. Il basso fondo chiamato Cecca di Morto è splendido per la trasparenza delle sue acque, dovuta al candore della sabbia e al gioco delle correnti costantemente presenti. La villa presenta un giardino con prato all’inglese, living room con cucina integrata, due camere da letto, due bagni, una terrazza su giardino e ha accesso ad una stradina che conduce, attraverso la macchia mediterranea, direttamente alla splendida cala de Le Saline.

Villa Stramanari, piccola ed elegante con il giardino e prato all’inglese, living room con cucina integrata, due camere da letto, due bagni, una terrazza sul giardino e con a lato una stradina che conduce, attraverso la macchia mediterranea, direttamente alla splendida cala de Le Saline dove si espande in tutta la sua bellezza, da giugno a settembre, il Malì Beach Bar.

Villa Corcelli, con l’isola Piana forma una piscina naturale che offre rifugio a piccole imbarcazioni con i venti di ponente. In questo prezioso isolotto nidifica il marangone dal ciuffo ed il gabbiano reale. A primavera inoltrata, come Barrettini, Barrettinelli e Piana, all’apparenza isolotti brulli, rivelano in realtà un’esplosione di vita e di colori con le fioriture della macchia mediterranea. La Villa presenta come tutte le altre il giardino con prato all’inglese, living room con cucina integrata, due camere da letto, due bagni, una terrazza sul giardino e a 50 metri una stradina che conduce, attraverso la macchia mediterranea, direttamente alla spiaggia de Le Saline.

Villa Abbatoggia, dal nome di un’area ricca di spiagge e calette localizzate nella parte settentrionale dell’isola di La Maddalena che culminano in Punta Abbatoggia, custode di una splendida scogliera.  La prima spiaggia che si viene a trovare è quella dell’Uomo morto, caratterizzata da una sabbia bianca e sottile e da un mare cristallino e trasparente. E proprio come le spiagge che si susseguono l’una dopo l’altra così villa Abbatoggia è la prima delle 7 ville del nuovo comparto del resort, inaugurato il 1 giugno 2015. Essa presenta uno splendido patio sorretto da colonne in granito su un giardino con prato inglese, una living room con cucina integrata, due camere da letto, due bagni e a 150 metri dalla spiaggia de Le Saline.

Villa Capiccciolu, il nome viene dall’isoletta  Capicciolu che si affaccia a sud dell’Isola di La Presa, nel comune di La Maddalena, caratterizzata da una sottile lingua di sassi chiari e scogli, lambiti da acque colorate da splendide tonalità  di azzurro. Anch’essa presenta uno splendido patio sorretto da colonne in granito su un giardino con prato inglese, una living room con cucina integrata, due camere da letto, due bagni e a 150 metri dalla spiaggia de Le Saline.

Villa Giardinelli, dal nome della minuscola isola famosa per la spiaggia con la Roccia della Testa del Polpo e collegata tramite un ponte su un istmo, all’isola di La Maddalena. Si tratta di una graziosa spiaggia caratterizzata da sabbia bianco-dorata chiara, con scogli granitici affioranti dall’acqua e alle spalle la rigogliosa macchia mediterranea che con i suoi arbusti aromatici inonda la spiaggia di gradevoli essenze. La Villa riprende la fisionomia dell’isola soprattutto al tramonto quando si colora tutto di arancione che con il granito, il legno ed i tetti a 5 strati del nuovo comparto tra montagne e mare dona al complesso un’atmosfera magica. Essa presenta uno splendido patio sorretto da colonne in granito su un giardino con prato inglese, una living room con cucina integrata, due camere da letto e due bagni.

Villa Cala Lunga, assume il nome dalla spiaggia in località Porto Massimo,  situata nella parte settentrionale dell’isola di La Maddalena, insenatura caratterizzata da sabbia chiara a grani medi, immersa nel verde della macchia mediterranea e nei suoi aromi. E proprio come questa insenatura la villa accessibile tramite una elegante scala in granito è in grado di offrire importante privacy all’ospite che la vive.  Essa presenta uno splendido patio sorretto da colonne in granito su un giardino con prato inglese, una living room con cucina integrata, due camere da letto e due bagni.

Villa Barrettinelli, una serie di isolotti che assieme a Barrettini e Corcelli danno vita ad un panorama unico di bellezza, profumi e sensazioni. La Villa che prende il nome da questo gruppo di isolotti presenta uno splendido patio sorretto da colonne in granito su un giardino con prato inglese, una living room con cucina integrata, due camere da letto e due bagni. Accesso con una elegante scala in granito.

Villa delle Bisce, dall’isola selvaggia e incontaminata a poca distanza dall’isola di Caprera, caratterizzata da una bassa scogliera e spiagge bianche. E’ un’isola molto amata dai velisti che durante le loro regate, come la Louis Vuitton Trophy, amano ammirarla sullo sfondo. Anche la villa che prende il nome da questo gruppo di isolotti presenta uno splendido patio sorretto da colonne in granito su un giardino con prato inglese, una living room con cucina integrata, due camere da letto e due bagni. Accesso con una elegante scala in granito. 

Villa Scoglio Bianco, dal nome di uno scoglio in granito al largo de La Maddalena questa villa presenta uno splendido patio sorretto da colonne in granito su un giardino con prato inglese, una living room con cucina integrata, due camere da letto e due bagni. Accesso con una elegante scala in granito.

Villa Spargi, dalla terza isola per estensione dell’arcipelago, di natura granitica, ricchissima di acqua e vegetazione e luogo sicuro per numerose specie protette di uccelli. Nei primi decenni dell’Ottocento un bandito, Natale Berretta, perseguitato dalla legge, si nascose sull’isola riuscendo a sfuggire così al carcere, ma quando finalmente la sua innocenza fu provata decise di restarvi con la sua famiglia allevando capre e vacche. Nei fondali circostanti l’isola sono stati recuperati vari reperti e i resti di una nave romana del II secolo a.C. oggi esposti al museo navale di La Maddalena. Questa villa di facile accesso direttamente sulla strada principale per la cala de Le Saline presenta due camere da letto, due bagni ed una living room con cucina integrata. Il giardino con il patio attrezzato offre una delle più belle viste sul golfo. Assieme a Villa La Maddalena è a differenza delle altre indipendente su 3 e non su 4 lati.

Villa La Maddalena, dall’isola principale dell’arcipelago questa villa come Villa Spargi è indipendente su 3 lati e presenta due camere da letto, due bagni, una living room con cucina integrata, giardino e patio attrezzato.

Commenti chiusi